Sezione di CARDIOLOGIA

le metodiche strumentali: Elettrocardiografia, ECOcardiografia Color-doppler, Holter, Monitoraggio (Holter) pressorio, Elettrocardiografia da sforzo

           In questa pagina: LA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE NOTTURNE (OSAS)

  °  I Servizi Specialistici  

---------------------------------------------

Le Sezioni:  Psicologia ° Psichiatria ° Neuropsichiatria infantile ° Logopedia ° Riabilitazione psicomotoria infantile

      CARDIOLOGIA       

CARDIOLOGIA
LA STORTA

Dott. Vincenzo De Matteis

Argomenti di pubblico interesse

LA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE NOTTURNE  (OSAS)

* HAI PROBLEMI DI SONNO?
* HAI PROBLEMI DI RESPIRAZIONE NOTTURNA?
* SEI UN RUSSATORE?  SEI SOVRAPPESO?
* IL TUO PARTNER TI DICE CHE SMETTI DI RESPIRARE PER QUALCHE SECONDO?
* HAI SONNOLENZA DURANTE IL GIORNO?

Potresti avere la Sindrome delle Apnee Ostruttive Notturne (OSAS), ossia il blocco intermittente del flusso di aria durante il sonno dalle prime vie aeree verso la trachea per una ostruzione meccanica.
Diverse condizioni portano a questo disturbo molto frequente, in particolare nelle persone sovrappeso, che va affrontato con grande decisione perché può portare complicazioni anche molto serie.
Già la qualità della vita nei portatori di OSAS è compromessa: le apneee e i frequenti risvegli condizionano il riposo notturno, e rendono il Paziente sonnolento, svogliato, poco concentrato; sono presenti spesso cefalea, irritabilità, tachicardia. Pericolosa la guida dei veicoli per improvvisi colpi di sonno.
Molti studi hanno dimostrato ormai senza dubbi che la cattiva ossigenazione provocata dall’OSAS può portare complicazioni cardiovascolari (ipertensione arteriosa, infarto, gravi aritmie) e cerebrovascolari (ictus), ipertensione polmonare, ansia, depressione.
Se pensi di avere questo disturbo, parlane subito con gli Specialisti, Cardiologo e Pneumologo.

In particolare se sei affetto da Ipertensione Arteriosa, Aritmie o altri problemi Cardiovascolari, Broncopneumopatie Croniche, Insufficienza Respiratoria, o altro.

I Pazienti affetti da Ipertensione Arteriosa dovrebbero controllare molto attentamente i loro valori pressori, anche con Monitoraggio delle 24 ore (ABPM), per conoscere il loro andamento notturno; è possibile infatti che il normale calo fisiologico dei valori durante la notte sia impedito dalla presenza di apnee e conseguente ipertono simpatico. Questo rende importante anche effettuare un monitoraggio ECG sec.Holter, proprio per verificare l'eventuale presenza di aritmie notturne.

Un controllo pneumologico con Spirometria e Saturimetria è ugualmente importante per conoscere al meglio la situazione globale del Paziente.

L’ OSAS E’ CURABILE

La  cura più frequente per l’apnea nel sonno da moderata a grave negli adulti si avvale della ventilazione a pressione positiva continua (CPAP).    Un ventilatore soffia  l’aria nella gola del paziente, e la pressione dell’aria mantiene aperte le vie respiratorie durante il sonno. Si usa una maschera, a coprire il naso e/o la bocca.

Questo dispositivo dà generalmente risultati soddisfacenti.


Importantissima quindi la diagnosi precoce.

CHIEDI AL CARDIOLOGO O ALL' OTORINOLARINGOIATRA

vedi anche...

Il Dott. De Matteis
riceve per appuntamento

Tel. 06.3089.1157
       333.823.9295
vin.dematteis@alice.it