Sezione di CARDIOLOGIA

le metodiche strumentali: Elettrocardiografia, ECOcardiografia Color-doppler, Holter, Monitoraggio (Holter) pressorio, Elettrocardiografia da sforzo

° Cardiologia  ° Servizi Specialistici

----------------------------------------------------------------------------

Psicologia ° Psichiatria ° Neuropsichiatria infantile ° Logopedia ° Riabilitazione psicomotoria infantile

CARDIOLOGIA
LA STORTA

CARDIOLOGIA - TEST DA SFORZO

IL TEST DA SFORZO  (O ERGOMETRICO)

Cos’è.

Il più comune dei tests cosiddetti “provocativi” che, come dice la denominazione, tendono a provocare eventi che spontaneamente è difficile captare, o a stressare il cuore per verificarne l’attitudine e le riserve.
L’esempio più tipico è quello di verificare la capacità del sistema coronarico a incrementare il suo flusso quando le condizioni lo richiedono: è frequente che in condizioni di riposo il flusso sia sufficiente, ma con lo sforzo non possa aumentare; il mancato incremento può rivelarsi con modificazioni ECGrafiche e indicare la presenza di lesioni stenosanti. E’ tipicamente indicato in presenza di dolori al torace di sospetta origine cardiaca (angina): se esistono lesioni coronariche importanti è probabile che si verifichino quelle modificazioni ECG che aprono la via ad indagini più complete (fino alla Coronarografia).

Tapis roulant

Come si esegue.

Il paziente monitorizzato (con elettrodi adesivi applicati sul torace e sul dorso) cammina su un tappeto rotante o pedala su una bicicletta. Il lavoro è graduale, e viene progressivamente aumentato fino al raggiungimento di un valore prestabilito della frequenza cardiaca. L’esame può essere interrotto in qualsiasi momento per motivi diversi: il P. è stanco, la Pressione arteriosa sale troppo, compaiono alterazioni ECGrafiche, aritmie, dispnea...) Dura solitamente dai 3 ai 12-13 minuti. Il test è definito
massimale o submassimale, a seconda della frequenza raggiunta in
rapporto all’età. In assenza di sintomi o segni viene considerato
sufficiente un test che consente il raggiungimento dell'85% della
frequenza massima teorica per sesso ed età.
Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, il test non è pericoloso: va ovviamente adattato al Paziente in questione e condotto con perizia. Esistono comunque dei Pazienti (pochi) per i quali un certo rischio esiste e va valutato.

Cicloergometro